Consulenza Gratuita

Email Marketing 2024: Strategie Vincenti e Trappole da Evitare

Dalla Stampa all’Inbox: evoluzione della Newlsetter

La storia della newsletter ha origini che risalgono all’epoca pre-digitale, quando veniva utilizzata principalmente come un bollettino informativo stampato, inviato periodicamente ai membri di un’organizzazione o a un gruppo di interessi specifico. Inizialmente, le newsletter avevano lo scopo di mantenere informati i lettori su eventi, aggiornamenti e notizie pertinenti.

Con l’avvento di internet e la diffusione dell’email negli anni ’90, la newsletter ha subito una trasformazione significativa. È passata da un formato fisico a uno digitale, diventando uno strumento di marketing diretto per raggiungere un pubblico più ampio. Le newsletter digitali hanno permesso alle aziende di inviare aggiornamenti, offerte e contenuti personalizzati a un costo relativamente basso, con la capacità di tracciare l’engagement dei lettori e adattare le strategie di marketing di conseguenza.

Oggi, la newsletter è considerata una componente fondamentale delle strategie di email marketing, offrendo un modo per costruire e mantenere relazioni con i clienti, promuovere la fedeltà al marchio e aumentare l’engagement. La sua evoluzione continua con l’adozione di nuove tecnologie come l’automazione e l’integrazione con i sistemi di gestione dei clienti e i chatbot.

Errori più frequenti nell’Email Marketing

Oggi l’email marketing rimane uno strumento cruciale per costruire relazioni e comunicare con i clienti. Tuttavia, la sua efficacia dipende strettamente dalla capacità di evitare alcuni errori comuni. Mentre la facilità e l’accessibilità dell’email marketing possono essere allettanti, è essenziale riconoscere e correggere questi errori per garantire che le campagne siano non solo efficaci, ma anche apprezzate dai destinatari. In questa sezione, esploreremo alcuni degli errori più comuni nell’email marketing e come evitarli, per massimizzare l’engagement e il ROI.

1. Mancanza di Personalizzazione

Uno degli errori più gravi nell’email marketing è l’invio di messaggi generici e non personalizzati. Ricordiamoci che i consumatori sono bombardati di email e messaggi promozionali: quelli che non parlano direttamente ai loro interessi o bisogni tendono a essere ignorati o cancellati. La personalizzazione può variare dall’uso di un contenuto personalizzato nell’intestazione dell’email a contenuti curati in base alle loro precedenti interazioni con il brand o ai dati demografici. Grazie ai tool di email marketing tecnologia è possibile effettuare la segmentazione avanzata e la personalizzazione dei contenuti: questo può significativamente aumentare il tasso di apertura e di coinvolgimento delle email. Le aziende dovrebbero sfruttare questi strumenti per garantire che ogni email inviata aggiunga valore al destinatario, rafforzando così la loro relazione con il brand.

2. Eccesso di Messaggi Promozionali

Un altro errore comune nell’email marketing è concentrarsi eccessivamente su messaggi promozionali, trascurando il valore informativo o educativo. Le email che sono costantemente focalizzate sulle vendite stancano i destinatari, portando a disiscrizioni o ignorando completamente i messaggi. È importante trovare un equilibrio tra contenuti promozionali e informativi. Fornire agli abbonati contenuti utili, come guide, consigli, o aggiornamenti del settore, può mantenere l’interesse e la fedeltà, e rendere i messaggi promozionali più efficaci quando vengono inviati. Questo approccio consente di creare una relazione più profonda e di lungo termine con il pubblico.

3. Incoerenza nei Contenuti

La coerenza è fondamentale anche nell’email marketing. Incoerenza nel tono, stile, frequenza, o tipologia di contenuti può portare a confusione e disimpegno da parte dei destinatari. Per esempio, un’improvvisa transizione da un tono formale a uno informale, o un cambiamento drastico nella frequenza delle email, può sembrare incoerente e disorientante. È importante stabilire linee guida chiare per la voce del brand e la frequenza di comunicazione e aderirvi costantemente. Mantenere una coerenza nei messaggi rafforza la fiducia del destinatario nel brand e migliora l’efficacia complessiva delle campagne di email marketing.

4. Non Conformità alle Normative sulla Privacy

Il rispetto delle normative sulla privacy e protezione dei dati è un aspetto cruciale dell’email marketing. Non conformarsi a leggi come il GDPR (General Data Protection Regulation) in Europa o simili regolamenti in altre regioni non solo può portare a sanzioni legali, ma può anche danneggiare gravemente la reputazione del brand. È essenziale garantire che le pratiche di email marketing siano trasparenti, che i destinatari abbiano dato il consenso esplicito a ricevere comunicazioni, e che sia facile per loro disiscriversi. Questo approccio responsabile non solo è conforme alla legge, ma rafforza anche la fiducia dei clienti nel brand.

5. Trascurare l’Analisi dei Dati

L’ultimo errore comune è trascurare l’uso dell’analisi dei dati nell’email marketing. Ogni email inviata fornisce dati preziosi come tassi di apertura, click-through e conversione. Non utilizzare questi dati per ottimizzare le future campagne è un’opportunità mancata. Analizzare le prestazioni delle email può aiutare a capire cosa funziona e cosa no, consentendo un continuo miglioramento delle strategie. L’adattamento delle campagne in base ai feedback dei dati non solo aumenta l’efficacia delle email, ma garantisce anche che i contenuti rimangano rilevanti e interessanti per il pubblico.

Lo scenario dell’automazione

Nell’attuale panorama del marketing digitale, l’automazione e l’integrazione di tecnologie avanzate come i chatbot rappresentano una svolta nell’email marketing. Questi strumenti possono trasformare le campagne di email marketing da semplici messaggi promozionali a esperienze di comunicazione interattive e personalizzate.

Automazione Avanzata nell’Email Marketing: L’automazione nell’email marketing va oltre l’invio di messaggi programmati. Implica l’uso di sofisticati strumenti di segmentazione e personalizzazione che possono adattare il contenuto delle email basandosi sulle interazioni precedenti dei clienti, le loro preferenze e i dati comportamentali. Questo significa che ogni email può essere personalizzata per rispondere meglio ai bisogni specifici di ogni cliente, aumentando significativamente l’efficacia delle campagne.

Chatbot per un’Interazione Personalizzata: Integrando i chatbot nelle strategie di email marketing, le aziende possono offrire un livello di interazione e assistenza personalizzata precedentemente irraggiungibile. I chatbot possono essere utilizzati per raccogliere feedback, rispondere a domande in tempo reale, o indirizzare i clienti verso prodotti o servizi pertinenti. Questo non solo migliora l’esperienza del cliente, ma fornisce anche dati che possono essere utilizzati per affinare ulteriormente le strategie di email marketing.

Integrazione con Altre Tecnologie: L’integrazione di sistemi di gestione dei clienti (CRM), piattaforme di analisi dati, e strumenti di automazione marketing può creare una potente sinergia che ottimizza ogni aspetto dell’email marketing. Queste integrazioni consentono di sfruttare i dati esistenti per creare campagne email più mirate e misurare efficacemente il loro impatto.

Incorporando queste tecnologie avanzate, le aziende possono trasformare le loro strategie di email marketing in un potente mezzo per costruire relazioni durature con i clienti, massimizzando l’engagement e incrementando il ritorno sull’investimento.

Scegliere e valutare la giusta Piattaforma di Email Marketing

Scegliere la giusta piattaforma di email marketing è cruciale per il successo delle campagne. Una buona piattaforma dovrebbe offrire non solo un’interfaccia utente intuitiva e flessibilità nella progettazione delle email, ma anche funzionalità avanzate di segmentazione, automazione, e analisi.

Nell’analisi che segue, esploreremo diverse piattaforme di email marketing, evidenziando i loro punti di forza, le eventuali debolezze, e per chi sono più adatte. Da MailUp, nota per la sua facilità d’uso, a Klaviyo, ideale per l’e-commerce, passando per opzioni come Mailchimp, Brevo, e ActiveCampaign, ciascuna ha qualcosa di unico da offrire. Questa panoramica aiuterà a comprendere meglio quali piattaforme potrebbero essere più adatte a sostenere le tue strategie di email marketing e a massimizzare l’engagement del tuo pubblico.

Mail Up

MailUp è una piattaforma di email marketing versatile e potente, adatta per aziende di piccole, medie e grandi dimensioni. Fondata nel 2003, serve oltre 10.000 clienti, tra cui marchi noti come Xiaomi e Walmart. MailUp è una scelta solida per le aziende che cercano una soluzione completa e multifunzionale per il loro email marketing, con una particolare attenzione alla personalizzazione, all’automazione e alla generazione di lead.

  1. Facilità d’Uso: MailUp è famosa per la sua facilità d’apprendimento e per l’intuitivo editor drag-and-drop. Questa facilità si estende anche alla creazione di landing page, rendendo semplice l’invio di campagne e la creazione di pagine​​.
  2. Templates e Personalizzazione: Con oltre 200 template di email, MailUp offre molte opzioni per velocizzare il processo di design. I template sono attraenti e responsive su dispositivi mobili​​. Il processo di creazione della newsletter è semplice e flessibile, con opzioni di personalizzazione tramite blocchi di contenuto e l’aggiunta di elementi come titoli, paragrafi, immagini, bottoni, divider, social, HTML, video, icone, menu, testo, sticker e GIF​​.
  3. Automazione Email e SMS: MailUp offre strumenti di automazione che permettono di configurare email e messaggi SMS in base ai comportamenti o alle preferenze degli utenti. Questo include serie di benvenuto, promemoria per eventi e contenuti personalizzati in base ai dati del profilo​​.
  4. Generazione di Nuovi Lead: MailUp facilita l’acquisizione di nuovi lead attraverso landing page e moduli di opt-in. Gli utenti possono creare landing page selezionando tra 42 template e personalizzarle con widget utili come bottoni, video, menu e altro​​.
  5. Gestione dei Contatti: La piattaforma offre funzionalità avanzate per la gestione dei contatti, consentendo di importare facilmente dati dei clienti e di segmentare il pubblico per campagne mirate​​.
  6. Integrazioni: MailUp offre oltre 20 integrazioni native e la possibilità di collegarsi a più di 5000 app di terze parti tramite Zapier, inclusi servizi eCommerce, costruttori di email, CRM e CMS​​.
  7. Supporto Clienti: Il supporto clienti di MailUp è rapido e reattivo, disponibile tramite email, ticket o telefono. La piattaforma offre anche un centro di aiuto con numerosi articoli e servizi di consulenza e formazione a pagamento​​.
  8. Piani di Costo: I piani di MailUp partono da €43 al mese per il piano Starter, con piani più avanzati che offrono più template email, anteprime inbox e trigger di automazione​​.
  9. Pro e Contro: Tra i pro di MailUp ci sono il suo ottimo rapporto qualità-prezzo, la capacità di gestire campagne multicanale con email e SMS, e un supporto clienti veloce e reattivo. Tuttavia, alcuni utenti trovano la navigazione della piattaforma meno intuitiva e segnalano la mancanza di template per i moduli​​.
  10. Valutazione Complessiva: MailUp riceve in media un punteggio complessivo di 4 su 5, grazie ai suoi editor email e pagine facili da usare, ai template numerosi e alle funzionalità avanzate.

Avendola utilizzata per diverso tempo possiamo affermare si tratta sicuramente di un software solido, tuttavia diverse aree necessitano di miglioramenti, come l’interfaccia e l’automazione​​.

Consigliato? NO

Mailchimp

Mailchimp è una piattaforma di email marketing completa, progettata per aiutare le imprese di tutte le dimensioni a raggiungere i loro clienti. È ricca di funzionalità utili che facilitano la creazione di campagne accattivanti, la tracciatura dei risultati e la gestione degli abbonati. Grazie alla sua interfaccia intuitiva, Mailchimp è accessibile anche a chi non possiede competenze tecniche specifiche

Punti di Forza:

  • Interfaccia Utente Intuitiva: Mailchimp è noto per la sua interfaccia facile da usare e per il suo editor drag-and-drop, che permette di creare facilmente email davvero belle. I template sono personalizzabili e responsive, garantendo che i messaggi siano ottimizzati per qualsiasi dispositivo​​.
  • Analisi e Reportistica: La piattaforma offre analisi approfondite, consentendo agli utenti di monitorare le aperture, i click, le disiscrizioni e molto altro, fornendo così insight preziosi per affinare le future campagne​​.
  • Automazione Potente: Mailchimp permette di creare campagne altamente personalizzate senza richiedere conoscenze tecniche avanzate, grazie a trigger predefiniti, condizioni personalizzabili e opzioni di segmentazione flessibili​​. Probabilmente una delle migliori piattaforme di email marketing automation.
  • Vasta Gamma di Integrazioni: Mailchimp offre un’ampia varietà di integrazioni con quasi ogni tipo di software, rendendo la gestione delle campagne di email marketing molto più semplice e fluida​​.

Limitazioni:

  • Piani a Pagamento Costosi: I piani a pagamento possono diventare costosi rapidamente, soprattutto per le aziende che superano rapidamente i limiti del piano gratuito​​.
  • Conteggio Sfavorevole degli Abbonati: Mailchimp addebita costi anche per i contatti disiscritti e inattivi, cosa che può aumentare inutilmente i costi​​.
  • Limiti nel Piano Gratuito: Il piano gratuito ha subito delle restrizioni significative, incluse limitazioni sul numero di contatti e sull’invio di email, e la rimozione della programmazione delle email​​.

Piani di Costo:

  • Il piano gratuito include 2.000 contatti con 10.000 email al mese.
  • I piani a pagamento partono da 11€/mese per 50.000 contatti con email illimitate al mese, fino a 320€/mese per contatti superiori a 100K​​.

Valutazione Complessiva: Mailchimp è davvero user-friendly, è ricco di funzionalità e decisamente flessibile. Tuttavia, i suoi piani a pagamento possono essere costosi per le aziende più piccole o per quelle che magari sono all’inizio; inoltre non ci piace particolarmente la politica di conteggio degli abbonati, che può essere svantaggiosa. Nonostante questi limiti, resta comunque uno strumento popolare e potente per l’email marketing, adatto soprattutto a chi cerca un approccio tutto-in-uno al marketing digitale​​​​.

In conclusione, Mailchimp si posiziona come una soluzione completa e versatile per l’email marketing, ideale per chi cerca un’ampia gamma di funzionalità e un’interfaccia user-friendly.

Consigliato? SI

Brevo (ex SendInBlue)

Brevo è una piattaforma di email marketing completa che va ben oltre il semplice invio di email e SMS. È particolarmente riconosciuta per la sua capacità di integrare strumenti di chat e CRM, insieme a funzionalità avanzate di marketing automation, personalizzazione e segmentazione. La piattaforma offre anche un valido un costruttore di landing page facile e veloce da usare, moduli di registrazione e la capacità di creare e pubblicare annunci su Facebook​.

Punti di Forza:

  • Automazione Avanzata: Include l’automazione avanzata già nel piano gratuito, permettendo agli utenti di inviare informazioni in tempo reale e tracciare tutte le interazioni dei clienti su una singola piattaforma​​.
  • Strumenti di Marketing Versatili: Brevo offre una gamma di strumenti che includono email marketing, SMS marketing, chat sul sito web, un’Inbox condivisa e un CRM integrato. Questo la rende una soluzione completa per diverse esigenze di marketing​​.
  • Creazione Facile di Landing Page e Moduli di Iscrizione: Gli utenti possono costruire landing page professionali e aggiungere moduli di iscrizione personalizzati, entrambi dotati di opzioni di design flessibili​​.

Limitazioni:

  • Supporto Lento: Alcuni utenti hanno segnalato un supporto clienti lento, che potrebbe essere un problema per le aziende che necessitano di assistenza tempestiva​​.
  • Tasso di Consegna Non Ottimale: È stato notato un tasso di consegna delle email inferiore rispetto ad altre piattaforme, il che potrebbe influenzare la visibilità delle campagne di marketing via email​​.
  • Piani Limitati: I piani freemium e lite di Brevo sono limitati in termini di funzionalità e capacità di invio, il che potrebbe non essere sufficiente per le esigenze di tutte le aziende​​.

Reportistica Completa: La piattaforma offre reportistica dettagliata in tempo reale, con tracciamento delle conversioni di marketing via email, annunci Facebook e performance di email transazionali e SMS​​.

Piani di Costo:

  • Brevo offre un piano gratuito che consente agli utenti di inviare fino a 300 email al giorno, con capacità di email transazionale per gli sviluppatori​​.

Valutazione Complessiva: Brevo si posiziona come una piattaforma versatile e completa per le esigenze di marketing, soprattutto per le aziende che cercano una soluzione che integri email marketing, automazione, CRM e chat.

Al momento è la nostra piattaforma preferita, quindi:
Consigliato? ASSOLUTAMENTE SI

Klaviyo

Klaviyo è una piattaforma di email marketing e SMS dedicata all’e-commerce, conosciuta per la sua facilità d’uso e automazione avanzata. È ampiamente utilizzata da aziende di tutte le dimensioni, dalle startup ai grandi marchi multinazionali.

Punti di Forza:

  • Costruttore Intuitivo di Email: Klaviyo offre un costruttore di email drag-and-drop che permette di creare facilmente email responsive e personalizzate, con un’ampia biblioteca di modelli​​.
  • Automazione Email e SMS Avanzata: Klaviyo si distingue per le sue capacità di automazione, con un gran numero di flussi di automazione pre-costruiti e la possibilità di utilizzare dati dettagliati dei clienti per personalizzare le campagne​​.
  • Integrazione con Piattaforme E-commerce: Klaviyo si integra facilmente con piattaforme di e-commerce come Shopify, BigCommerce, WooCommerce e Magento, oltre a una varietà di applicazioni e servizi di terze parti​​.
  • Analisi e Reportistica Avanzata: Offre una dashboard di analisi personalizzabile per tracciare le performance delle campagne email e segmentare il database clienti​​.
  • Personalizzazione Dinamica del Contenuto: Permette di personalizzare i contenuti email basandosi su vari fattori dei profili clienti, inclusi feed di prodotti di tendenza e post Instagram​​.
  • Campagne SMS: Klaviyo offre la possibilità di eseguire campagne SMS integrate, con un’ampia gamma di flussi di messaggi automatizzati pre-costruiti​​.

Limitazioni:

  • Costo: Alcuni utenti trovano Klaviyo costoso rispetto ad altre piattaforme, nonostante offra funzionalità avanzate​​.

Supporto Clienti:

  • Assistenza Clienti Efficace: Klaviyo offre un supporto clienti di alto livello, con una squadra di esperti del prodotto che risponde rapidamente alle richieste tramite email o chat dal vivo​​.

Piani di Costo:

  • Piani Flessibili: Klaviyo propone piani tariffari basati sul numero di iscritti e email inviate, con un piano gratuito fino a 250 iscritti e opzioni per scalare fino a milioni di iscritti​​.

Formazione e Educazione:

  • Risorse Formative: Klaviyo dispone di un’academy dedicata, un centro di aiuto ricco di risorse e un blog con consigli e novità sul marketing via email​​.

Valutazione Complessiva:

  • Recensioni Positive: Klaviyo ha ricevuto valutazioni molto positive su piattaforme come Capterra e Shopify, con punteggi medi rispettivamente di 4.7 e 4.4 su 5​​.

Klaviyo è consigliato per aziende e-commerce di tutte le dimensioni che cercano una soluzione completa di email marketing e SMS, con una forte enfasi sull’automazione e la personalizzazione.

Consigliato? Solo se hai un ecommerce

Active Campaign

ActiveCampaign è una piattaforma di marketing via email che include un CRM integrato per gestire contatti e clienti, ottimizzando l’esperienza del cliente e aumentando le conversioni.

Punti di Forza:

  • CRM Integrato: ActiveCampaign include un CRM che consente di tracciare interazioni, storia degli acquisti e altro, integrando marketing email e gestione delle relazioni con i clienti in un’unica soluzione​​.
  • Automazione del Marketing Avanzata: Offre un’interfaccia relativamente facile da usare per l’automazione del marketing, senza richiedere conoscenze di programmazione. È possibile configurare campagne SMS basate su azioni specifiche e integrare l’automazione con il CRM di vendita​​.
  • Templates per Automazione: Fornisce oltre 750 ‘ricette’ automatizzate, che possono essere personalizzate per automatizzare processi specifici come l’invio di notifiche di spedizione o sconti ai clienti​​.
  • Automazione SMS: Disponibile nei piani Plus e superiori, permette di inviare messaggi SMS automatizzati per promemoria, aggiornamenti o messaggi generali​​.
  • Lead Scoring e Tagging nel CRM: Include funzionalità di lead scoring e tagging nel CRM per organizzare e gestire meglio i contatti​​.
  • Integrazione con Facebook Ads: ActiveCampaign integra profondamente con Facebook Ads per creare pubblico target basato sulle azioni delle campagne email​​.
  • Intelligenza Artificiale e Machine Learning: Utilizza l’invio predittivo e contenuti predittivi per personalizzare le campagne in base al comportamento degli utenti​​.
  • Integrazioni Multiple: Si integra con una varietà di piattaforme come WordPress, Shopify, Google Analytics, WooCommerce, Salesforce e molte altre, rendendolo flessibile per diverse esigenze aziendali​​.
  • Costruttore di Landing Pages: Offre più di 50 modelli di landing pages con la possibilità di includere contenuti dinamici per esperienze utente personalizzate​​.

Supporto Clienti:

  • Supporto Clienti Completo: ActiveCampaign fornisce un supporto clienti efficiente con live chat, supporto email e numeri di telefono per assistenza. Inoltre, offre una base di conoscenza ricercabile e webinar di formazione​​.

Piani di Costo:

  • Prova Gratuita e Piani Tariffari Accessibili: Propone una prova gratuita di 14 giorni e diversi piani tariffari a partire da $29 al mese, a seconda del numero di contatti​​.

ActiveCampaign è ideale per aziende che cercano una soluzione completa di marketing via email con automazione avanzata, CRM integrato e un’ampia gamma di integrazioni. È particolarmente adatto a chi desidera sfruttare l’automazione per migliorare l’efficienza delle proprie campagne di marketing.

Rispetto ai competitor l’interfaccia è un po’datata. Per chi lavora con le API i metodi non sono sempre così chiari e accessibili.

Consigliato? HMM

In conclusione, la scelta della piattaforma di email marketing giusta può avere un impatto significativo sul successo delle tue campagne. Ogni piattaforma ha i suoi punti di forza e limitazioni, e la scelta migliore dipende dalle specifiche esigenze della tua azienda. Che tu sia orientato verso una soluzione tutto-in-uno come Mailchimp, una piattaforma orientata all’e-commerce come Klaviyo, o una soluzione integrata CRM come ActiveCampaign, è fondamentale valutare attentamente le tue necessità.

Se desideri ulteriori consigli o hai bisogno di assistenza per scegliere la piattaforma più adatta alla tua realtà aziendale, richiedi subito una consulenza gratuita con noi. Il nostro team è pronto ad analizzare le tue esigenze specifiche e guidarti nella scelta della soluzione di email marketing che meglio si adatta al tuo business. Contattaci per una consulenza personalizzata e inizia a massimizzare l’efficacia delle tue campagne di email marketing oggi stesso!

Indice dei Contenuti

Scopri altri contenuti dal nostro blog

potrebbero piacerti anche questi articoli

Marketing Automation nel B2B e Intelligenza Artificiale

Marketing Automation nel B2B e Intelligenza Artificiale

L’articolo esplora l’impatto della marketing automation e dell’intelligenza artificiale (AI) nel settore B2B, evidenziando come queste tecnologie stiano rivoluzionando le strategie di digital marketing. Viene analizzato il ruolo di strumenti come il lead scoring, l’analisi predittiva e i chatbot, e come Digital Runner, una società specializzata, stia aiutando le PMI a integrare queste soluzioni per migliorare l’efficienza e la redditività.

Leggi Articolo »
LA NEWSLETTER

Non giocare a nascondino con le persone che Ti stanno cercando

Iscriviti alla NL Digital Runner e ricevi periodicamente gli aggiornamenti del nostro Blog